Separatore
Genitori Efficaci
Persone Efficaci
Insegnanti Efficaci
Giovani Efficaci
“Sportello di Ascolto”
Separatore
Separatore
I Diritti assertivi
Utilizzare L'ascolto empatico
I sette predittoti del divorzio
I dieci comandamenti
Il Potere
Adolescenza
Assumersi le proprie responsabilità
Comprendere la natura del Comportamento
Principi per le mie relazioni sociali
Il bambino sopraffatto e il Masochismo
Le Fobie
Il Biasimo
L'Educazione Sentimentale a scuola
I Pericoli della TV
Il Bullismo
Io sono Eva
   
 

Il comportamento UMANO è ciò che le persone dicono o fanno: ciò che può essere VISTO, SENTITO, TOCCATO, ANNUSATO, con i vostri 5 ORGANI DI SENSO.
I comportamenti del proprio partner, ben accetti o meno, sono TENTATIVI DI SODDISFARE i suoi BISOGNI, non la prova di qualità MORALI SUPERIORI O INFERIORI o un desiderio di seccarvi o darvi fastidio.
Il vostro partner non è CATTIVO quando il suo comportamento vi DISPIACE; ha semplicemente scelto un mezzo per soddisfare un BISOGNO che interferisce con uno dei vostri bisogni o è inaccettabile per voi.
Se il vostro partner allunga il braccio attraverso il lavandino per prendere un bicchiere mentre vi state lavando i denti non sta cercando di irritarvi, vuole solo un sorso d’acqua. Il vostro partner non è PRIVO DI RISPETTO, sta solo cercando di soddisfare i suoi bisogni.
Ogni comportamento è diretto al raggiungimento di un obiettivo; sempre messo in atto nel tentativo di soddisfare un BISOGNO. Questo è molto utile da ricordare quando il comportamento del vostro partner vi risulta inaccettabile.
Il ricordare ciò può permettervi di affrontare il comportamento del vostro partner in modo meno colpevolizzante e di ascoltarlo molto più empaticamente, aumentando così le vostre possibilità di ottenere un CAMBIAMENTO volontario e utile del COMPORTAMENTO o una soluzione reciprocamente accettabile per il futuro.
I partner amorevoli non fanno cose per irritarsi deliberatamente l’un l’altro. Quando vi sentite feriti dal comportamento del vostro partner, è facile pensare che abbia agito egoisticamente e confrontarsi in modo colpevolizzante. Ma ciò NON FUNZIONA molto bene. La colpevolizzazione genera ATTEGGIAMENTO DIFENSIVO, NON PROMUOVE ALTRUISMO E COOPERAZIONE.
Se ci si rende conto che l’irritazione non è stata causata intenzionalmente, è più probabile che siate in grado di COGLIERE quale fosse il BISOGNO che stava cercando di soddisfare. Allora la vostra irritazione si ridurrà e la vostra compassione aumenterà. Sarete in una posizione migliore per confrontarvi con premura ed ascoltare efficacemente. Questo accrescerà la probabilità di raggiungere un NUOVO ACCORDO o una nuova SOLUZIONE che prevarrà problemi futuri.
Ricordare che ogni comportamento è un tentativo di soddisfare un bisogno, vi aiuterà a svelare parte del mistero riguardo il partner e vi metterà in grado di confrontarvi con compassione riguardo i comportamenti INDESIDERATI.
Il vostro partner non è difficile né vuole farvi male. Sta solo cercando di soddisfare i propri bisogni.
Un MATRIMONIO EFFICACE è costruito attraverso il processo di comunicare l’uno con l’altro con sensibilità e abbastanza CHIAREZZA da far sì che riconosciate e capiate i rispettivi BISOGNI e troviate INSIEME SOLUZIONI che funzionino per entrambi.
Google